Unlimited WordPress themes, graphics, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Game Development
  2. Business
Gamedevelopment

Spaghetti Design: Essere un Progettista di Gioco in Italia

by
Length:MediumLanguages:
This post is part of a series called Spaghetti Design.
Spaghetti Design: Learning and Surviving

Italian (Italiano) translation by Loris Pizii (you can also view the original English article)

Se sei uno sviluppatore italiano di videogiochi, sei interessato a un tutorial e una guida, prova a dare un'occhiata alla nostra sezione in italiano dedicata agli articoli tradotti.

Sono Matteo, 33 anni e un ragazzo normale. La cosa divertente è che sono un designer di gioco. Perché è divertente? Perché sono italiano. Forse nel Regno Unito, in Francia, in Germania o in Spagna è abbastanza comune conoscere un ragazzo che fa videogiochi per vivere, ma qui in Italia c'è solo una grande società di gioco e una manciata di avvio. Quindi, è molto difficile essere uno sviluppatore di giochi nel paese di Leonardo da Vinci, Vivaldi e Valentino Rossi.

Il popolo italiano non pensa ai videogiochi come un vero e proprio settore. Per esempio, mia madre è ancora convinta di giocare a vivere, e ogni volta che vado a vederla mi ripete "per favore, Matteo ... trovare un lavoro REALE!". Voglio dire, sono passati dieci anni da questa carriera.

L'Italia è un paese vecchio, con un'antica mentalità e vecchie istituzioni, ma è un paese pieno di giovani, con molta energia. Per questo motivo penso che lo scenario cambierà in futuro. O almeno ... lo spero.

Being a Game Designer in Italy

Sono dell'Italia con passione.


Il lavoro italiano

L'Italia è un paese di poeti, santi e marinai, ma anche calciatori, piloti, architetti e politici corrotti. (Nota dell'editore: sono sicuro che l'ultimo commento sia stato inteso in mente, come un pizzico di stereotipi, vero?) La domanda è: perché, in un paese come questo, dovrebbe essere un ragazzoDiventare un designer di gioco?

Non ci sono scuole, nessuna formazione e nessuno conosce veramente chiunque sia un progettista di giochi. Ogni volta che parlo con un vecchio amico del mio lavoro, la conversazione è come:

  • Matteo, wow! Sono stati davvero dieci anni? È volato così in fretta! Come va?
  • Oh, ciao Stefano! È una sorpresa per vederti qui. Le cose sono buone - sono un designer di gioco e mi piace il mio lavoro.
  • Uno stilista?
  • Uh, sì. Faccio videogiochi.
  • Quindi ... sei un programmatore o qualcosa del genere?
  • Più o meno. Scrivo la bibbia del gioco, le regole, la documentazione. Io ... progetta il gioco.
  • Ahhhh, capisco! Mi dispiace, ma non sono un esperto di videogiochi: sei un designer grafico!
  • Er ... uh ... sì, Stefano. Sì.

È un spreco di tempo per cercare di spiegare il ruolo di un designer di videogiochi. Sono molto triste a questo proposito: quando ero un adolescente pensavo che la vita di un progettista sarebbe piena di groupies, come una rockstar. Purtroppo, nella vita reale, se parlo del mio lavoro con una ragazza ... mi vede più come Sheldon Cooper.

Quindi, perché dovrei ancora dire che è una buona idea diventare un designer italiano del gioco? Perché, se ti piacciono i videogiochi, devi seguire i tuoi sogni.

Being a Game Designer in Italy

Lo stile degli italiani.

In Italia avrai una grande sfida, ma la buona notizia è che tu possa essere uno dei proponenti del cambiamento. Puoi essere il personaggio principale di una rivoluzione. Ma ricorda: con grande potenza arriva una grande responsabilità.

Il mio scopo con questi articoli è quello di spiegare la scena di sviluppo del gioco italiano: un mondo diverso con gli stessi sogni.


Missione impossibile

Come ho già detto, non ci sono scuole e nessun addestramento per gli sviluppatori di giochi qui. E questo non è l'unico ostacolo, purtroppo.

Ad esempio, hai poche aziende in cui puoi inviare il tuo curriculum - e nel 90% di questi casi non riceverai una risposta. È lo stile italiano, ragazzo. Nessuno ti risponderà se non hai una dimostrazione o un gioco per mostrarli - nella loro mente di diventare un designer di gioco devi già essere un designer di gioco!

Ma non hai bisogno di una società per diventare un designer di giochi in Italia. Grazie al nuovo mercato (ad esempio, giochi di telefonia mobile e Facebook) puoi creare un gioco indie con un paio di amici. Non è semplice; È necessario mettere in questo progetto tutto il tempo libero, la tua energia e la tua passione.

Ho parlato di seguire il tuo sogno. All'esterno dell'Italia, diventare uno sviluppatore di giochi può essere un lavoro come gli altri, ma dentro è una missione reale impossibile. Quindi, metti gli occhiali da sole, carichi la tua pistola, e ... fortuna Ethan Hunt!


Storia del Mondo

Per capire perché la scena italiana è il modo in cui è, devo spiegare finora la storia.

Molto tempo fa, in Italia c'è stata una buona partita di gioco: Simulmondo. Ha lavorato su giochi di piattaforma-avventura per l'Amiga, basato su fumetti italiani come Dylan Dog e Diabolik.

Dalle ceneri di questa società, Milestone e Artematica sono nati. Il primo ha fatto un sacco di grandi giochi da corsa (Screamer, Screamer Rally e la serie Superbike per EA). Il secondo ha cercato di seguire lo stile di Simulmondo, continuando a fare giochi di avventura basati su fumetti.

Being a Game Designer in Italy

Martin Mystere, un gioco d'avventura di vecchia scuola.

C'era anche una terza società, Trecision, che nel 2001 è stata la più grande azienda italiana. Ma, anno dopo anno, hanno cambiato, chiuso o ridotto le loro ambizioni - perché nessuno ha voluto investire denaro nell'industria italiana dei videogiochi.

Ora, nel 2012, resta solo Milestone, che lavora nel mercato della console. Ma ci sono altre nuove aziende: un sacco di squadre indie e piccole in tutta Italia, da nord a sud, che vogliono rivoluzionare la scena.


Il prestigio

Quindi, cercare di immaginare: tu sei un ragazzo italiano. Un tipo non molto abile con il calcio - non sei Balotelli. Ti piacciono i videogiochi. Sei avvitato?

No. C'è un trucco, un trucco Jedi per diventare un progettista di giochi. Conosco più di dieci ragazzi italiani dell'industria, e tutti hanno usato questo trucco: la passione.

Se non puoi contare sulle scuole o sulle grandi aziende, devi lavorare molto duro, anche più difficile di quello che in un altro paese. Ma con la tua passione ... puoi fare tutto. Permettetemi di condividere due storie diverse per illustrarlo.

Il primo riguarda un tipo che ama le biciclette e i videogiochi - giochi di corsa, in particolare. Quando era molto giovane, ha inviato un CV a Milestone. Ha ottenuto un lavoro come tester, ma ha usato tutte le sue conoscenze sulle moto per suggerire cambiamenti e miglioramenti per Superbikes Riding Challenge, quando era vicino alla data di uscita senza controlli di buona gestione.

Ha lavorato molte notti per ritoccare la manipolazione e un giorno ha finalmente mostrato il suo lavoro alla squadra. Era un buon lavoro (ero lì). Per essere onesto, è il miglior ragazzo che conosco nel suo lavoro. Può sentire la moto con un solo tampone nelle sue mani.

Being a Game Designer in Italy

Sfida di guida eccellente

Ora è il capo dei progettisti di giochi in Milestone - e con la sua squadra continua a lavorare sui giochi di corse per Xbox 360 e PS3.

La seconda storia riguarda un ragazzo che ha lasciato la scuola prima di laurearsi, a lavorare come muratore. Ma dentro di lui amava i videogiochi e ogni sera scriveva cento idee nel suo blocco note. Dopo il boom del Web in Italia (1998 - sì, sempre dopo altri paesi), è diventato un web designer. Ha studiato Flash e il linguaggio primitivo di ActionScript presto, e dopo due anni ha ottenuto un lavoro a Artematica, come sviluppatore di Flash.

Ma la sua passione per il gioco era troppo forte. Nel frattempo, Artematica ha lavorato ad un gioco d'avventura con una trama molto debole (mi dispiace Artematica, ma è vero). Durante una notte, ha ripreso l'intera trama e ... è diventato lo stilista dello studio. Dopo di che, si è unito a Milestone (in primo luogo come Game Designer, poi come Lead Designer, poi come responsabile di Game Designers) e ora è il Game Designer Manager in una giovane start up, DreamsLair.

Quel secondo ragazzo è io.

Due storie diverse, insegnando una lezione: la passione può fare tutto. Ma non è l'unico elemento - hai bisogno di altre abilità per diventare un designer di gioco nel paese di Roberto Baggio, Roberto Benigni e Roberto Saviano. Vuoi ascoltare di più?

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.