Unlimited WordPress themes, graphics, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Game Development
  2. How to Learn

Come imparare jMonkeyEngine 3

by
Read Time:5 minsLanguages:

Italian (Italiano) translation by Chip (you can also view the original English article)

jMonkeyEngine 3, meglio conosciuto come jME 3, è un ambiente di sviluppo e motore di giochi 3D open-source scritto interamente in Java. Utilizzando questo motore, gli sviluppatori di giochi possono sfruttare le capacità di Java per sviluppare giochi non solo per i sistemi operativi moderni, ma anche per il mercato Android. In questo articolo "How to Learn" (Come Imparare), esploreremo le capacità di questo motore e le risorse che offre per aiutarvi, il più velocemente possibile, ad iniziare a lavorare al vostro gioco.


Perché jMonkeyEngine?

  • jMonkeyEngine non è solo gratuito, è open-source! Grazie a questo, jME 3 ha fatto molta strada dal 2009 - il suo anno di nascita. Trattandosi un motore open source significa anche che gli aggiornamenti che correggono i bug e l'attuazione di nuove caratteristiche sono abbastanza comuni. Per gli sviluppatori è possibile anche scaricare un certo numero di plugin disponibili attraverso l'IDE (Ambiente di Sviluppo Integrato) stesso. Per coloro che preferiscono IDE alternativi, come ad esempio Netbeans e Eclipse, jME fornisce utili tutorial passo-passo su come impostarli per jMonkeyEngine.
  • Poiché jMonkeyEngine è scritto in e per Java gli sviluppatori non dovranno imparare un nuovo linguaggio, potranno usare Java per tutto. E dal momento che si basa interamente su questo linguaggio, i giochi in jME 3 possono essere facilmente portati su OSX, Windows e Linux. In più, da pochi mesi, al motore è stato aggiunto il supporto per Android.
  • Come motore di gioco OpenGL, jMonkeyEngine supporta anche gli shaders. Uno dei prossimi aggiornamenti sarà un editor di Shader che renda più facile per gli sviluppatori scrivere i propri shader. Per questo una conoscenza dello scripting shader basilare è raccomandata.
  • Inoltre jMonkeyEngine 3 è fornito di un proprio strumento, chiamato Nifty GUI, per creare interfacce utente. Sono presenti un sacco di tutorial ed esempi per la maggior parte delle cose presenti in questo motore.
  • Come gli altri motori di gioco moderni, jMonkeyEngine supporta illuminazione, fisica e la creazione di reti.

Anche se jMonkeyEngine è principalmente un motore di gioco 3D, è possibile crearci anche giochi 2D. In effetti, strumenti open-source come The Sprite Project e altri shader provenienti dalla comunità jMonkeyEngine facilitano la creazione di giochi 2D.


Imparare jMonkeyEngine

Java

jMonkeyEngine è interamente scritto in Java, quindi ne utilizza tutti i concetti nei suoi giochi. Java non richiede molto più di un'introduzione, ma dal momento che si utilizza un sacco di Java con jMonkeyEngine 3, è consigliabile avere una certa conoscenza preliminare di questo linguaggio e delle sue principali nozioni.

Head First JavaHead First JavaHead First Java
Head First Java

Ci sono tonnellate di tutorial sparsi per il web, che vi aiuteranno ad imparare Java, Oracle fornisce tutorial che riguardanti le basi di Java e del "come si fa" (n.d.a. le "how-to" sono guide mirate a risolvere specifici casi). E se si preferiscono i libri, c'è solo l'imbarazzo della scelta, uno dei libri più consigliati è di Head First Java.

jMonkeyEngine 3

Una volta scaricato jMonkeyEngine 3 e sicuri di avere una basilare conoscenza di Java, è il momento di mettersi al lavoro. Dopo aver installato jME3, avviatelo e preparatevi per iniziare ad imparare.

Il motore è completamente attrezzato con documentazione dettagliata, in modo da stare tranquilli - non perderete altro tempo prima di iniziare a convertire le vostre idee in giochi. Una copia di questa documentazione può essere aperta in qualsiasi momento premendo il tasto F1.

Se si preferisce approfondire i progetti di esempio e farci esperimenti, è possibile aprire quelli già presenti nel pacchetto dell'SDK creando un nuovo progetto dal JME3 Tests template. Tuttavia, se questo non è il tuo modo preferito di imparare un nuovo motore di gioco, jME fornisce una serie di 13 lezioni che coprono tutte le basi. Questi includono un sacco di funzioni che costituiscono un normale gioco, tra cui come impostare il vostro primo progetto, come trattare con gli assets (n.d.a. oggetti nel gioco, modelli, suoni, grafica) ed un'introduzione alla fisica nei giochi.

Una volta imparate le basi, possiamo anche immergere i piedi in esercitazioni avanzate che si occupano dell'extra, strumenti più specializzati per rendere il vostro gioco unico. Queste esercitazioni, finalizzate a sviluppatori più esperti, si occupano di post-elaborazione, networking e reti, e altri argomenti.

The jMonkeyEngine 3.0 Beginner's GuideThe jMonkeyEngine 3.0 Beginner's GuideThe jMonkeyEngine 3.0 Beginner's Guide
La Guida jMonkeyEngine 3.0 per principianti

Recentemente, il team di jME ha anche pubblicato un libro - La 3.0 Guida jMonkeyEngine per principianti - che va oltre tutto quello che dovete sapere per creare un complesso gioco 3D in jME 3. Esso include il codice di esempio per portarvi dalle basi alle caratteristiche più avanzate di questo motore.

Shaders

Se si vuole fare un passo avanti, non dimenticate che jMonkeyEngine supporta anche gli shader. Gli shaders possono essere pensati come proprietà che determinano l'aspetto di un modello - per esempio, uno toon shader dà alla grafica 3D un aspetto da cartone animato.

jMonkeyEngine è dotato di un certo numero di shaders (sufficienti per la maggior parte dei giochi) ma potreste avere voglia di sperimentarne di nuovi da soli. Questo potrebbe effettivamente dare molta più libertà nel definire la sensazione generale e lo stile del tuo gioco.

Lo Scripting Shader va trattato come un linguaggio completamente diverso, ma se non si ha alcuna esperienza, nessuno vi aiuterà. Per aiutarvi ad iniziare con lo scripting degli shaders, oltre alla documentazione interna di jME, esistono i tutorial di Lighthouse3D e NeHe Productions.

Se vi piacciono i video, jME 3 offre anche una serie di video introduttivi agli shader. E se siete più avventurosi, è possibile anche attivare gli aggiornamenti notturni di JME e iniziare così ad utilizzare il nuovo Editor Shader.

La Comunità

Infine, jMonkeyEngine vanta anche una comunità. Se vi trovate in difficoltà, o volete mostrare a tutti quello a cui state lavorando o semplicemente volete chattare con gli altri sviluppatori, assicuratevi di iscriversi.


Alcuni dei giochi interessanti fatti in jME 3

Mythruna

Mythruna è un  gioco di ruolo sandbox basato su voxel che riesce a mostrare molto di ciò che jMonkeyEngine è capace di fare.

PirateHell

Un altro recente rilascio, PirateHell dimostra che l'unico limite in jME è quello vi imponete da soli!

3089

3089, un sequel di 3079, è un action rpg in fase di sviluppo in jMonkeyEngine 3.


Conclusione

Ora che vi abbiamo presentato jMonkeyEngine 3, è il vostro turno per mettersi al lavoro ed iniziare a creare giochi. Con una comunità promettente, la documentazione disponibile ed un certo lavoro, c'è poco che jME 3 non possa fare.

Se siete alla ricerca di un nuovo motore di gioco e soprattutto se siete in cerca di allargare il vostro pubblico ai diversi sistemi operativi, jMonkeyEngine 3 potrebbe essere il motore giusto per voi.

Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.